Home > Argomenti vari > Londra, condannato tassista violentatore

Londra, condannato tassista violentatore

14 Marzo 2009

"Le vittime potrebbero essere 200"

Londra, condannato tassista violentatore "Le vittime potrebbero essere 200"

John Worboys, il tassista condannato

ROMA – E’ stato condannato per aver violentato dodici donne ma le vittime potrebbero essere anche duecento. Un tassista londinese di 51 anni offriva alle sue vittime un bicchiere di champagne nel quale scioglieva un potente sonnifero. "Beviamo insieme. Ho appena vinto alla lotteria". E le clienti del suo cab accettavano volentieri finendo ignare nella trappola.

La pena inflitta a John Worboys sarà nota il mese prossimo ma fin d’ora il giudice del tribunale di Crodyon ha ritenuto il tassista colpevole di stupro ai danni di 12 donne, violentate in un anno e mezzo, tra l’ottobre 2006 e il febbraio 2008. I funzionari di polizia sono convinti però che l’uomo potrebbe essere responsabile di centinaia di aggressioni sessuali. Ottantacinque si sono decise a sporgere denuncia ma molte di più sarebbero coloro che per vergogna hanno preferito tacere.

Worboys era stato arrestato una prima volta nel 2007 perché una telecamera lo aveva ripreso mentre faceva scendere dalla sua auto una cliente che poi disse di essere stata violentata. Ma non se ne fece nulla, perché la polizia non riuscì a provare che era stato lui ad aggredire la donna.

L’uomo è stato incastrato lo scorso febbraio, grazie alla testimonianza di una donna di 33 anni salita sull’auto vicino alla stazione di London Bridge e violentata poco dopo. Nel taxi gli agenti hanno recuparato il kit per la "droga dello stupro": diversi tipi di alcolici, sonniferi, profilattici e gadget sessuali.

Categorie:Argomenti vari Tag:
I commenti sono chiusi.