Archivio

Archivio Settembre 2007

Taxi nel mirino Golpe al Senato, sulle licenze sinistra spaccata

25 Settembre 2007 Commenti chiusi
Categorie:Argomenti vari Tag:

News da Milano

15 Settembre 2007 Commenti chiusi

Sul sito ufficiale di Regione Lombardia in data odierna alle ore 17:30 veniva pubblicato un comunicato
che riportiamo in sintesi:
————————————————-
Taxi, a Malpensa e Linate con tassametri spenti   Circolare esplicativa: percorsi a tariffa fissa che non ammettono equivoci
 
Lombardia Notizie
  Regione Lombardia invierà nei prossimi giorni a tutti i 36 Comuni del bacino aeroportuale e alle Province
di Milano, Varese e Bergamo una circolare esplicativa per la corretta attuazione delle disposizioni relative
al servizio taxi, contenute nell’accordo sottoscritto il 22 giugno e recepito in una delibera della Regione
il 10 luglio.
Lo hanno annunciato il presidente della Regione, Roberto Formigoni, e l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità,
Raffaele Cattaneo, motivando il provvedimento con la necessità di "mettere fine alle scorrettezze di alcuni
tassisti e di chiarire in via definitiva l’esatta interpretazione dei punti dell’intesa che è stata firmata da
tutti i soggetti interessati".

L’obiettivo, ha spiegato Cattaneo, è di "garantire la trasparenza e correttezza dei comportamenti degli operatori
nei confronti dei clienti e tutelare l’uniformità di applicazione della disciplina".
In particolare viene ribadito l’obbligo per i tassisti di applicare le tariffe predeterminate sui 4 percorsi
fondamentali individuati e di spegnere il tassametro quando il cliente chiede l’effettuazione di una corsa su
questi stessi 4 percorsi[...]
————————————————-
Il link che richiama l’articolo completo ed originale sul portale di Regione Lombardia è il seguente:
http://www.regione.lombardia.it/rlcontent/linker/divine/divine?pagename=PortaleLombardia/News/PL_singola_news,c=News,cid=1189292376414
(Chi utilizza sul proprio computer Norton Internet Security o programmi analoghi, deve disattivare il filtro per il blocco della pubblicità per visualizzare la pagina, in caso contrario potreste non essere in grado di visualizzare l’articolo).   Questo comunicato giunge sicuramente a seguito  delle "irregolarità" denunciate su Corriere della sera da utenti e
associazioni consumatori in un articolo del 12 settembre, dove sono inoltre riportati frammenti di interviste con tassisti. Il link all’articolo è questo: http://archivio.corriere.it/archiveDocumentServlet.jsp?url=/documenti_globnet/corsera/2007/09/co_7_070912012.xml   In riferimento al comunicato di Regione Lombardia, riteniamo INESATTO riferire che tutti i soggetti interessati hanno firmato l’accordo, poichè Consorzio Taxi Malpensa non ha firmato l’accordo.   Riteriamo SCANDALOSO l’ obbligo di spegnere il tassamentro su una tratta con tariffa predeterminata.
Tale comportamento comporterebbe una esplicita violazione degli articoli 32-33-34 del Vigente regolamento per il servizio autopubbliche da piazza:  

  • art. 32- OBBLIGHI DEI CONDUCENTI ALL’INIZIO DELLA CORSA,
    I conducenti di autopubbliche in servizio devono all’inizio della corsa
    comma 2= "Azionare il tassametro e assicurarsi che lo stesso funzioni regolarmente"
  • art. 33- OBBLIGHI DEI CONDUCENTI DURANTE LA CORSA,
    i conducenti di autopubbliche in servizio devono durante la corsa
    comma 1= "Verificare che il tassametro funzioni regolarmente"
  • art. 34- OBBLIGHI DEI CONDUCENTI AL TERMINE DELLA CORSA,
    i conducenti di autopubbliche in servizio, devono al termine della corsa
    comma 4= "Azzerare il tassametro

  La mancata attivazione del tassametro durante un corsa, pone automaticamente il taxi in condizione di
"Fuori Servizio" (vedi art.27 comma 2 del vigente regolamento per il servizio autopubbliche da piazza).   In caso di sinistro con passeggeri coinvolti, il tassametro acceso attesta lo stato di effettivo svolgimento del servizio ,
il tassametro spento può dare adito a diverse interpretazioni, con diverso grado di responsabilità del conducente.   Viene quindi spontaneo porre la domanda: perchè spegnere il tassametro e per nascondere cosa?   Una osservazione sui tariffari:
1) Tariffario generale: viene chiaramente esposto che il cliente deve corrispondere esclusivamente l’importo segnato
sul tassametro salvo i pedaggi autostradali.
2) Tariffario tariffe predeterminate:  viene chiaramente esposto che il cliente deve corrispondere esclusivamente
l’ importo predeterminato, indipendentemente dall’importo segnato sul tassametro.   Visto e considerato che è fatto obbligo del conducente, tenere una copia del regolamento in vettura (art 24 del medesimo
regolamento) si vorrebbe sapere se tale regolamento rimane, come è sempre stato, l’unico e indiscusso riferimento normativo per utenti e conducenti. Visti i casi sopra esposti, le contraddizioni e i paradossi, verrebbe da pensare esattamente il contrario.
Grazie per la pazienza e per essere arrivati a leggere fino a questo punto.   Spero che gli addetti ai lavori vogliano fare chiarezza e portino alla ragione i loro interlocutori. Questa email è stata inviata a tutti gli iscritti alla mailing list e - una tantum - ad alcuni rappresentanti sindacali. Chi vorrà risponderci o esprimere un parere, sarà il benvenuto. Saluti a tutti.  

Categorie:Argomenti vari Tag:

taxista eroico a Bologna

6 Settembre 2007 Commenti chiusi

Hendrik Atti uno dei soci Uritaxi viene accolto come un eroe dal Sindaco di Bologna Cofferati e riceve una lettera di encomio dal Presidente dell’Uritaxi Loreno Bittarelli

Prosegui la lettura…